Come rilevare un'embolia polmonare

Come nella DVT, la diagnosi di certezza dell'embolia polmonare (EP) richiede esplorazioni complementari, poiché le manifestazioni cliniche sono frequenti ma non molto specifiche. I segni e i sintomi più frequenti sono dispnea, dolore pleuritico e tachipnea. Altre possibili manifestazioni sono sincope, improvvisa ipotensione, tachicardia, insufficienza cardiaca congestizia, esacerbazione di BPCO, febbre, ecc. Diverse tabelle sono state pubblicate con diverse variabili cliniche che consentono di stratificare il grado di sospetto di EP, che consente la prioritizzazione di esplorazioni complementari e aiuta a interpretarle. Wells ha sviluppato un semplice modello di previsione clinica basato sulla storia clinica e l'esame obiettivo (vedi immagine)

Potresti anche essere interessato a: Come trattare l'embolia polmonare - Fase cronica Passaggi da seguire: 1

Le alterazioni elettrocardiografiche (variazioni nell'onda T, alterazioni del tratto ST, deviazione dell'asse destro, ecc.) Sono molto aspecifiche, così come le alterazioni radiologiche.

2

La presenza di ipossiemia è frequente, e ancor più l'esistenza di un aumento del gradiente alveolare-arterioso, sebbene possa essere normale nei pazienti giovani senza patologia di base. Questi test di base servono fondamentalmente a escludere diagnosi alternative e possono aiutare a selezionare i candidati per test più specifici.

3

Sebbene l' ecocardiografia possa essere utile per dimostrare l'insufficienza cardiaca destra, non ci sono studi che lo raccomandano come uno dei test importanti nella diagnosi di EP.

4

La scintigrafia V / Q è stata considerata il principale test diagnostico nel PE acuto, poiché è una tecnica non invasiva che ci consente anche di valutare la risposta al trattamento. Tuttavia, fornisce la diagnosi solo in una minoranza di casi, quando è normale o alta probabilità. Nei pazienti con scintigrafia dubbiosa, il 22% ha avuto EP e la maggior parte delle malattie polmonari influisce sul flusso polmonare, il che rende la specificità del test diminuire.

5

L'indice di sospetto clinico diventa un parametro molto utile se considerato in combinazione con la scintigrafia ventilazione / perfusione. Pertanto, quando una scintigrafia ad alta probabilità è associata ad un elevato indice di sospetto clinico, il 96% dei pazienti aveva EP, mentre solo il 2% dei pazienti con scintigrafia clinica e bassa probabilità o normale ne aveva.

6

Quando la scintigrafia non è diagnostica, la valutazione degli arti inferiori è un'alternativa, a condizione che il paziente sia emodinamicamente stabile (grado 1). Se questo studio è negativo e la scintigrafia è di probabilità intermedia, si raccomanda l'arteriografia, soprattutto se il paziente è emodinamicamente instabile (grado 1), o flebografia o uno studio seriale con ecodoppler dei membri

meno di sette giorni in pazienti stabili.

7

Attualmente non vi è consenso su quale sia la strategia ideale e dipende molto dalle caratteristiche di ciascun centro e dalla disponibilità delle diverse esplorazioni, a volte adottando l'una o l'altra strategia diagnostica.

Questo articolo è puramente informativo, non abbiamo la facoltà di prescrivere alcun trattamento medico o fare alcun tipo di diagnosi. Vi invitiamo ad andare da un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

suggerimenti
  • Fonte dell'articolo: GUIDE CLINICHE DI MEDICINA INTERNA di Artero e Tamarit
 

Lascia Il Tuo Commento