Come trattare l'agnosia visiva

L'agnosia è una malattia abbastanza sconosciuta. È l'incapacità di riconoscere gli stimoli che sono stati appreso o l'incapacità di apprendere nuovi senza subire alcun tipo di mancanza di linguaggio, percezione o intelletto. Ci sono diversi tipi di agnosia, in .com sapremo e sapremo come trattare l'agnosia visiva, cioè l'incapacità di riconoscere oggetti o persone.

Potresti anche essere interessato a: Come trattare la prosopagnosia Passaggi da seguire: 1

L'agnosia visiva è l'incapacità del cervello di dare un senso agli ordinari stimoli visivi. Ciò che produce come conseguenza un'incapacità di riconoscere oggetti o anche volti. Questo disturbo si verifica a causa di qualche tipo di lesione cerebrale e si riflette quando una persona risponde improvvisamente agli stimoli usuali come se non li avesse mai percepiti, sebbene il funzionamento delle fibre nervose sensoriali sia corretto. Questo tipo di lesione può essere il risultato di una lesione cerebrale traumatica, un ictus e alcuni disturbi neurologici.

2

Non esiste un trattamento che cura l'agnosia visiva, ciò che può essere fatto è la riabilitazione a livello cognitivo. Si possono realizzare strategie a breve termine, come insegnare al paziente che soffre di agnosia a toccare e guardare gli oggetti. La combinazione del riconoscimento visivo e tattile aiuta la persona a riconoscere più facilmente gli oggetti per condurre una vita il più normale possibile. Ad esempio, ci sono molti pazienti che riescono a riconoscere le persone solo con la loro voce.

3

Un altro modo di trattare un paziente con agnosia visiva è di fornire descrizioni verbali di ciò che le circonda e di provare a percepire. Ad esempio, un paziente può riconoscere una stanza dal semplice fatto di verbalizzare ciascuno degli oggetti che lo compongono. È anche una buona strategia cognitiva per trattare l'agnosia visiva, identificare le chiavi nei volti di persone familiari, quei punti possono essere peli sul viso, segni, cicatrici, lentiggini, qualsiasi caratteristica distintiva o combinazione di essi. Può essere utile persino usare etichette a colori o qualche tipo di pennarello tattile (trame) per identificare oggetti pericolosi come il forno, sostanze tossiche.

4

Un altro modo per aiutare un paziente con l'agnosia visiva è l'organizzazione. La chiave è organizzare l'intero ambiente intorno a te per essere una persona autonoma. Ad esempio, puoi mettere insieme i vestiti che hai a volte, o la dispensa per categorie (verdure, bevande, ecc.), Tenere gli oggetti di uso continuo più vicini e quelli che non lo fanno, meno a portata di mano.

5

Se l'organizzazione non funziona come strategia, il modo migliore per evitare problemi sarà la chiusura delle aree che possono rappresentare un pericolo. L'ambiente dovrà essere adattato alla sicurezza, con oggetti che il paziente può facilmente riconoscere, specialmente se sono quelle persone che non vogliono accettare l'aiuto di nessuno o che hanno appena scoperto di soffrire di questo infortunio.

Questo articolo è puramente informativo, non abbiamo la facoltà di prescrivere alcun trattamento medico o fare alcun tipo di diagnosi. Vi invitiamo ad andare da un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

 

Lascia Il Tuo Commento