Perché sento che il mio cuore si ferma Questa è la risposta!

Sicuramente hai anche notato la sensazione che per un attimo il tuo cuore smette di battere. Ogni persona la percepisce in un modo diverso: alcuni dicono che il cuore è rovesciato, altri che saltano un battito, altri dicono che è come se si fermasse, ma tutti si riferiscono alla stessa cosa. Quella strana e talvolta angosciosa sensazione che il cuore si fermi per qualche istante e ti colpiscono il petto e la gola.

Perché sento che il mio cuore si ferma ? Sappiamo che a volte può generare molta preoccupazione, rendendo la persona che sente che ha solo orecchie per ascoltare il proprio corpo nel caso si ripeta, pensando se sarà pericoloso o meno. Nel seguente articolo spiegheremo tutto su questo fenomeno. Continua a leggere e trova tutte le risposte!

Potresti anche essere interessato: come un mormorio del cuore è guarito

Perché sento il mio cuore saltare un battito

Di solito, il cuore batte continuamente, con uno spazio simile tra battito cardiaco e battito. Tuttavia, a volte sembra che tra due tempi il tempo sia distanziato, che il battito del battito del cuore sia alterato o che tra due battiti ci sia un altro che non dovrebbe. Il fatto è che dal momento che appaiono due battiti quasi pari, il terzo battito del cuore impiega un po 'più di tempo ad arrivare, creando la sensazione che il cuore abbia smesso di battere. Dal punto di vista medico, questo è un fenomeno molto comune che è noto come extrasistole o che cosa è lo stesso, il battito cardiaco in più.

Ci sono persone che non danno più importanza, ma a seconda di quale persona questo fatto possa allarmarsi, infatti, è una delle cause più frequenti nelle visite ai cardiologi. I pazienti, preoccupati, cercano di trovare la risposta alle loro condizioni nel caso sia pericoloso.

Più del 50% della popolazione sperimenterà extrasistoli a un certo punto della loro vita, quindi possiamo dire che è un fenomeno molto comune. Tuttavia, le persone che soffrono di più da extrasistoli sono quelle che soffrono di ansia e stati alterati di nervosismo, che possono aggravare le loro paure e indurli a preoccuparsi in modo permanente dello stato della loro salute del cuore.

Molte persone che soffrono di extrasistoli non sono consapevoli di averle o di notarle. Il nostro cervello è progettato per ovviare al battito del cuore, se non ci fermiamo a pensarci non lo realizziamo, proprio come succede con la respirazione. Tuttavia, le persone che hanno l'ansia sono molto più consapevoli di tutto ciò che accade nel loro corpo, quindi di solito notano extrasistoli. Questo è il motivo per cui diciamo che l'extrasistola è un sintomo di ansia quando in realtà appare la stessa sia che tu abbia o meno ansia.

Gli extrasistoli sono pericolosi?

Al momento non sappiamo ancora troppe cose intorno agli extrasistoli. Non possiamo dire quale sia il meccanismo fisico con cui si verificano o chiarire se c'è qualche motivo dietro, allo stesso modo non possiamo dire perché ci sono persone che li notano e altre persone che non lo fanno o perché ci sono persone che a volte li notano e altre volte no. Ciò che abbiamo chiaro è che le extrasistoli non sono pericolose, infatti non rappresentano alcun pericolo per la nostra salute.

Anche se monitorassimo il battito cardiaco, realizzeremmo che quasi tutti sperimentano extrasistoli ad un certo punto della giornata, molti non si rendono conto che questo accade a loro. Per lo più questa scoperta si verifica casualmente, tuttavia, se qualcuno che sente che il proprio cuore ha smesso di battere è qualcuno con ansia è probabile che si preoccupi per la loro salute e le conseguenze che possono avere. Da una parte è normale essere angosciati quando viviamo una situazione di questo tipo ed è consigliabile visitare un medico per determinare se è davvero prematuro o se c'è un problema profondo a livello cardiaco. Ma se il medico ci dice che non c'è nulla di cui preoccuparsi, dovremmo prestare attenzione ad esso.

Di solito, nei pazienti con alti livelli di stress o stati d'ansia, il loro stato rende intensi questi extrasistoli, un pesce che si morde la coda, perché diventano ancora più nervosi e notano più ogni extrasistole.

Oltre al nervosismo e all'ansia, ci sono alcuni fattori che possono scatenare questa sensazione che il cuore smette di battere:

  • alcool
  • caffè
  • tabacco da fiuto

Ma in molte occasioni, extrasistoli sono collegati esclusivamente ad alcuni disturbi d'ansia.

Possono essere trattati extrasistoli?

La diagnosi di extrasistoli è molto semplice. Tuttavia, una volta rilevato, il cardiologo deve eseguire un controllo approfondito della salute cardiovascolare della persona per scoprire se dietro a questo sintomo possono nascondersi alcuni problemi importanti, se esiste una patologia di base che si manifesta attraverso extrasistoli. Nella maggior parte dei casi queste complicazioni vengono scartate e la persona può continuare la sua vita normale senza doversi preoccupare degli extrasistoli e se possono essere pericolosi.

Se il medico ti ha detto che il tuo cuore sta bene e che non c'è nulla di cui preoccuparsi, dovresti ascoltarlo, è lo specialista e ha visto centinaia di casi come il tuo. Sappiamo che a seconda di come, la sensazione che il cuore si fermi può diventare angosciante, ma preoccuparsi non farà che accadere più frequentemente.

Non c'è trattamento diretto a extrasistoli, solo in certi casi, quando queste alterazioni causano vertigini e stanchezza. Si consiglia semplicemente di eliminare tutto ciò che può innescare un extrasistole, in particolare stimolanti come caffè, alcol e tabacco e affrontare la terapia psicologica per evitare di avere ansia.

Questo articolo è puramente informativo, non abbiamo la facoltà di prescrivere alcun trattamento medico o fare alcun tipo di diagnosi. Vi invitiamo ad andare da un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

 

Lascia Il Tuo Commento