Come sapere se mi sto dilatando

Siete nella fase finale della gravidanza e non vedete l'ora che arrivi il nuovo membro della famiglia. Le ultime settimane di gravidanza sono piene di aspettative e ogni segno che sembra piccolo ci fa pensare che il momento della consegna possa essere arrivato, tuttavia è importante essere attenti al nostro corpo per evitare viaggi affrettati all'ospedale che finiscono nel nulla. In .com spieghiamo in dettaglio come sapere se si sta ritardando e quando è conveniente andare in ospedale per la consegna.

Potresti anche essere interessato: quanto tempo posso abortire con le pillole? - qui la risposta Passaggi da seguire: 1

Una volta calcolata la data approssimativa di consegna, dobbiamo essere attenti a qualsiasi segnale che il momento è arrivato. E senza dubbio al momento in cui la dilatazione e le contrazioni iniziano, sappiamo che la consegna è vicina, tuttavia è importante prestare molta attenzione e non correre per evitare inutili spaventi.

2

La dilatazione si verifica quando il nostro corpo inizia a prepararsi per il parto, in questo momento iniziano le contrazioni frequenti, il tappo delle mucose viene espulso, un processo noto come acqua che si rompe e l'espansione della cervice inizia a raggiungere progressivamente i 10 centimetri di dilatazione, momento in cui può iniziare il travaglio.

3

Per sapere se stai dilatando dovresti essere in grado di rilevare le contrazioni frequenti e ritmiche che si verificano in un certo periodo di tempo. Una contrazione casuale non è una dilatazione, ma se rilevi contrazioni di dolore moderato che si verificano in un periodo regolare, ad esempio ogni 15 minuti, hai iniziato il processo di dilatazione.

Quando inizi a sentire le prime contrazioni devi contare il tempo che trascorre tra l'una e l'altra, per determinare che il disagio è costante puoi dire che il tuo corpo si sta preparando per il parto. È importante annotare su un pezzo di carta i minuti che passano tra la contrazione e la contrazione per rilevare quando inizia a diminuire.

4

Il processo di dilatazione può variare da donna a donna, essendo più veloce in coloro che hanno partorito prima rispetto alle madri principianti. Di solito ci vogliono circa 8 ore per dilatare tra 3 o 4 centimetri, da questo momento e solo se la donna lo desidera può applicare l'epidurale.

Dal momento in cui sentirai il primo disagio fino al parto ci vorranno diverse ore, quindi non c'è motivo di allarmarsi se non in certe condizioni che indicheremo in seguito. Se senti molto dolore, ti invitiamo a leggere il nostro articolo con suggerimenti per accelerare la consegna.

5

Una volta rilevato che le contrazioni sono frequenti e regolari , non affrettarti! Prima di correre in ospedale è conveniente attendere qualche segnale che la consegna sia più vicina. Gli ostetrici raccomandano che in presenza delle prime contrazioni la donna provi esercizi di respirazione e rilassamento e mantenga il riposo e il comfort a casa. Fare un bagno caldo può ridurre il disagio.

Andare di corsa all'ospedale in fretta può farli finire per farti tornare a casa perché non sei pronto per la consegna o trascorri molte ore in una stanza scomoda potendo essere a casa.

6

Inizia la depilazione e le contrazioni, poi quando andare in ospedale?:

  • Se le contrazioni si verificano ogni 5 minuti circa e sono dolorose e durature, è tempo di andare in ospedale perché hai iniziato a raggiungere la dilatazione ottimale.
  • Quando rompi l'acqua, tieni presente che questo può accadere improvvisamente e con l'espulsione totale del liquido, o poco a poco in un leggero rivolo. Il liquido amniotico è chiaro e quando viene rilevato è importante andare all'ospedale. Stai molto attento perché di solito è scivoloso.
  • Se noti sanguinamento o il liquido amniotico è accompagnato da sangue, è essenziale che tu vada all'ospedale al tuo primo arrivo e informi il medico, potrebbe essere un'emergenza medica importante da frequentare rapidamente.

Questo articolo è puramente informativo, non abbiamo la facoltà di prescrivere alcun trattamento medico o fare alcun tipo di diagnosi. Vi invitiamo ad andare da un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

 

Lascia Il Tuo Commento