Differenza tra stile moderno e contemporaneo

Se sei interessato al mondo della decorazione, è più che probabile che tu abbia ascoltato più di una volta quello di "stile contemporaneo" e "stile moderno", poiché è usato abbastanza frequentemente per riferirsi allo stile decorativo o architettonico. Design e decorazione moderni e contemporanei non sono gli stessi e ci sono differenze indiscutibili tra i due.

Sebbene in termini contemporanei e moderni sembra avere caratteristiche che si sovrappongono oggi, la realtà è che sono due generi di stile totalmente diverso. In questo articolo vogliamo parlarti di questi stili in modo da poter capire le differenze e la prossima volta che parli dell'uno o dell'altro, sai esattamente a cosa ti riferisci. Continua a leggere e scopri qual è la differenza tra stile moderno e contemporaneo.

Potresti anche essere interessato a: Caratteristiche dello stile loft

Caratteristiche dello stile contemporaneo

Lo stile contemporaneo è letteralmente ciò che viene creato e prodotto in quel momento. È dinamico e significa che è uno stile che cambia continuamente. Può essere eclettico per questa stessa ragione, e cioè che lo stile contemporaneo non è legato a uno stile specifico e può prendere in prestito i resti di una grande varietà di stili ed epoche.

Nell'architettura contemporanea, è possibile identificare diverse caratteristiche che la descrivono: pareti solide coperte da distribuzioni casuali.

Nell'arredamento contemporaneo, si ha il desiderio di volere più spazio nello spazio lasciando più spazio possibile. Ad esempio, è possibile unire una cucina con una sala da pranzo per trovare la spaziosità e l'effetto arioso e il comfort e il comfort delle camere.

Nella progettazione dei mobili, vengono mostrati l' individualità e lo stile personale. Le forme singolari sono importanti e possono essere combinate con elementi naturali.

Caratteristiche dello stile moderno

Quando ci riferiamo a uno stile moderno, faremo uno stile di progettazione statico e specifico che rompe con i tradizionali stili pre-industriali della rivoluzione. In altre parole, il design moderno è collegato all'età delle macchine che è stata conosciuta dagli anni '20 e '50, sebbene al momento il design moderno si riferisca a qualsiasi tipo di design disegnato dal XX secolo. e questo ha a che fare con l'era moderna moderna.

Nell'architettura moderna, le finestre di vetro sono incorporate dove possono esserci muri, c'è un'asimmetria intenzionale. I tetti sono piatti e ci sono angoli retti.

Nel moderno design degli interni, cerchiamo di rompere con spazi monotoni e tradizionali. Negli spazi tradizionali, si cerca di essere pieno di elementi. Negli spazi moderni, abbracciano la semplicità nelle decorazioni e decorazioni, così come nel design degli interni. Gli interni moderni sono puliti e sentirsi freschi. In molte occasioni, un tocco di colore viene aggiunto come tocco d'accento.

Per quanto riguarda i mobili in stile moderno, i mobili moderni sono solitamente sollevati da terra a un'altezza ridotta dando una sensazione di leggerezza e spazio visivo. Le linee di arredamento in design moderno sono pulite e semplici con pochi abbellimenti o abbellimenti. I materiali naturali sono i più importanti.

Perché questi due termini sono confusi

Perché questi due termini sono confusi quando sono davvero così diversi l'uno dall'altro? Uno dei motivi per cui questi termini sono confusi e abusati è perché molte delle caratteristiche e degli elementi del design moderno (anche se per alcuni potrebbe anche essere retrò se è dalla metà del secolo scorso) sono stati popolari in un dato momento . Pertanto, il design moderno è parte integrante del design contemporaneo di oggi. Negli anni '20, quello che era il nuovo stile contemporaneo e moderno è diventato col passare del tempo, è diventato vintage o retrò.

 

Lascia Il Tuo Commento